Opinioni

Intervista a Annie Pontrandolfo, Presidente e socio fondatore di Asnor

Annie Pontrandolfo (*), Presidente e socio fondatore di Asnor – Associazione Nazionale Orientatori (**), rilascia un’intervista in esclusiva al nostro giornale. Le risposte alle domande poste concernono elementi utili a conoscere meglio la realtà in cui tale Associazione opera.

 Buongiorno Annie,

i lettori di Stampa Parlamento nutrono un particolare interesse nei riguardi del multiforme mondo dell’associazionismo di carattere nazionale e internazionale. Potrebbe rispondere ad alcune nostre domande inerenti alle origini, all’organizzazione, alle finalità, alle più recenti attività e prospettive dell’Associazione che rappresenta?

  1. Cos’è ASNOR e di cosa si occupa un Orientatore?

ASNOR è l’Associazione Nazionale Orientatori che rappresenta in Italia i professionisti dell’Orientamento, iscritta al MISE (L.4/2013) e accreditata al MIUR (Dir. 170/2016). Gli Orientatori offrono un supporto fondamentale sul piano educativo, professionale e relazionale. Si tratta di un sostegno che si estende lungo tutto l’arco della vita e che riguarda sia l’educazione, quindi la scelta di percorsi di istruzione e formazione, sia l’approfondimento delle opportunità professionali, finalizzato alla conoscenza, anche diretta, del mondo del lavoro. Con il supporto del Comitato Tecnico Scientifico e con la collaborazione di Istituzioni universitarie italiane ed estere, da più di dieci anni ASNOR sostiene un sistema definito e articolato della figura professionale dell’Orientatore, di cui ne permette il pieno riconoscimento e ne promuove la regolamentazione attraverso il Registro Orientatori Asnor.

Logo Asnor
  1. Quali sono i vantaggi dell’Iscrizione al Registro Orientatori Asnor?

Il Registro Orientatori Asnor riconosce e premia le competenze e le abilità di quanti lavorano nell’ambito dell’orientamento, in linea con quanto disposto a livello nazionale ed europeo nell’ambito della validazione degli apprendimenti formali e non formali.
Tutti gli iscritti ASNOR godono di diversi vantaggi:

  • riconoscibilità del titolo professionale, garantito dalla Legge 4/2013;
  • formazione continua e aggiornamenti di carattere nazionale e internazionale;
  • possibilità di attivare partenariati con aziende, associazioni ed enti di cui l’iscritto fa parte;
  • partecipazione gratuita a incontri, webinar e conferenze tematiche sull’orientamento organizzate e promosse da Asnor;
  • possibilità di proporre percorsi formativi e/o progetti;
  • possibilità di attivare un Centro di Orientamento, Valutazione e Career Guidance sul proprio territorio;
  • possibilità di avere proprie pubblicazioni all’interno del Magazine l’Orientamento, con copertura e visibilità nazionale;
  • agevolazioni economiche per la formazione continua;
  • supporto legale e supporto assicurativo, specifico sulla professione.
  1. Come è nato il progetto del Magazine “l’Orientamento”?

Il Magazine l’Orientamento nasce insieme ad ASNOR, con lo scopo di divulgare informazioni e approfondimenti sul mondo dell’orientamento a tutto tondo. Si tratta di un importante strumento di informazione attraverso il quale l’Associazione dà voce e spazio alle ultime notizie sul mondo della scuola, dell’università, del lavoro, del benessere e del sociale, con un particolare riguardo anche a quelle internazionali, soprattutto europee. Il Magazine è ricco di approfondimenti scritti da Orientatori Asnor, esperti qualificati che attraverso i loro contributi valorizzano il ruolo dell’Orientatore e sensibilizzano i nostri lettori sull’importanza dell’orientamento. Soprattutto oggi, di fronte a cambiamenti continui del mondo del lavoro e della società tutta, l’Orientatore svolge un ruolo di primo piano, in quanto professionista in grado di sostenere la persona in percorsi di crescita personale e professionale, grazie anche ai tanti strumenti di questa professione come il Bilancio di competenze. l’Orientamento è dunque uno spazio di condivisione che resta al passo con l’attualità.

C’è infatti grande fermento sull’onda della spinta del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) che ha dedicato attenzione alle tematiche dell’orientamento. Nei prossimi interventi ci sarà la digitalizzazione degli Sportelli Lavoro e Informa giovani nei Comuni. Si tratta di luoghi in cui le persone in cerca di lavoro, o che vivono particolari situazioni di fragilità, potranno trovare soluzioni efficaci e innovative. La digitalizzazione sarà di supporto al lavoro degli Orientatori e rappresenta già oggi un’opportunità di rilancio verso nuovi modelli di sviluppo per tutta la società.

  1. Quali iniziative sta attualmente svolgendo?

ASNOR è un’Associazione molto dinamica e sono tante le iniziative intraprese che si affiancano ad un’offerta formativa ad hoc incentrata su Corsi di Alta Formazione per diventare Consulente esperto nei processi di orientamento e career guidance (già alla quarta edizione) ed Esperto in orientamento scolastico. Si è da poco conclusa l’importante collaborazione con ActionAid nell’ambito del progetto “Costruire futuro, insieme!”, che ci ha visti impegnati in percorsi formativi destinati a docenti, educatori e giovani di aree a rischio dispersione scolastica e povertà educativa. Nel mese di maggio, invece, dopo il successo della prima edizione, è partita la seconda edizione del Ciclo di Webinar “Bilancio di competenze in 5 tappe”: un percorso costituito da cinque incontri di formazione pratica su questo importante strumento, ricco di esercitazioni, simulazioni e interazioni con la docente. E ancora, il 26 maggio partirà il Ciclo di Webinar “I 10 Codici della comunicazione empatica”, un percorso dedicato alla comprensione e all’apprendimento concreto delle life skills, le competenze non cognitive fondamentali a vivere nella società odierna, che soprattutto i docenti dovranno imparare a sviluppare, in vista della prossima sperimentazione triennale sull’insegnamento di tali competenze a scuola, approvata dalla Camera dei Deputati in tempi recenti.
L’apprendimento e lo sviluppo delle competenze traversali (non cognitive e soft) sarà un punto cardine attorno al quale ruoterà il futuro della scuola. ASNOR è in prima fila per condurre questo cambiamento, con tanti progetti di respiro nazionale e internazionale che vedremo proprio nei prossimi mesi.

  1. In qualità di Presidente di Asnor, collabora con diversi Enti, Istituzioni e Università sia italiane che estere. Cosa significa far parte di una rete nazionale ed europea?

Come dicevo, sono tante le iniziative e le collaborazioni di ASNOR, anche a livello internazionale. Proprio di recente, abbiamo siglato un accordo per l’integrazione del Cambridge Personal Styles Questionnaire (CPSQ) nei percorsi di formazione ASNOR che consentirà di definire criteri innovativi di formazione e valutazione delle competenze trasversali (life skills).

Riteniamo sia un valido strumento tant’è che sarà introdotto nel programma nazionale di ASNOR per la formazione dei docenti, seguendo quelle che sono anche le indicazioni ministeriali in materia.

La nostra idea di orientamento parte dalla scuola e presuppone la centralità del ruolo dell’insegnante, valorizzato come primo orientatore nella vita di uno studente. E proprio a scuola sarà decisivo sviluppare le competenze non cognitive. Con il CPSQ e la formazione erogata dalla nostra associazione, gli insegnanti avranno validi strumenti per lavorare insieme ai propri studenti sullo sviluppo delle cosiddette life skills, per vivere nella società ed essere così pronti ad affrontare l’ingresso nel mondo del lavoro.

Per scoprire tutte le iniziative e gli aggiornamenti di ASNOR, vi invitiamo a seguire il Magazine l’Orientamento e le pagine social dell’Associazione:

Facebook

Linkedin
Instagram

Grazie, Annie, per la gentilezza e l’attenzione.

(Intervista rilasciata e concessa per la pubblicazione sulla testata: Stampa Parlamento ad Antonio Rossello. Roma, 23 Maggio 2022).


(*) Annie Pontrandolfo, Presidente e socio fondatore di Asnor – Associazione Nazionale Orientatori. Studia comunicazione, si specializza in Pubbliche relazioni, pubblicità e comunicazione applicata, presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano. Appena laureata, matura una parte significativa di esperienza professionale in EIPASS – European Informatics Passport, di cui è Co-Founder e Responsabile comunicazione e marketing fino al 2019. Nel triennio 2015-2018 porta Certipass, Ente erogatore delle certificazioni informatiche EIPASS, tra le 400 aziende italiane incoronate leader della crescita 2020 nella classifica basata sul tasso di crescita media annua discussa e vagliata da Statista e dal Sole 24 Ore. Dal 2014 al 2018 è anche Direttore delle pubbliche relazioni presso AIEF – Associazione Italiana Educatori Finanziari. Appassionata di scuola e di innovazione in ambito educativo, ha promosso e realizzato numerose iniziative formative, rivolte a docenti e studenti di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale e in partnership con istituzioni ed Enti di ricerca su argomenti quali: diffusione della cultura digitale e buone pratiche per un uso consapevole dei devices a scuola, bullismo e cyber- bullismo a scuola, educazione finanziaria a scuola. Ha partecipato a diversi progetti europei e collaborato con università pubbliche e private.

(**) Asnor – Associazione Nazionale Orientatori rappresenta in Italia i professionisti dell’orientamento, impegnandosi affinché sia sempre più riconosciuto il valore dell’orientamento e il ruolo professionale dell’Orientatore (Legge 4/2013 | MISE – Ministero dello Sviluppo Economico) nel mondo dell’educazione.

Riferimenti:

ASNOR – Associazione Nazionale Orientatori
Via Antonio Salandra, 18
00187 Roma (RM)
Tel. +39-06-56567457
E-mail: segreteria@asnor.it
Pec: 
asnor@pec.it

Sito ufficiale: https://asnor.it/

 

One thought on “Intervista a Annie Pontrandolfo, Presidente e socio fondatore di Asnor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3  +  6  =  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci