Cultura

Philip Baglini e la sua ‘Londra one radio’ festeggiano 10 anni

Con la sua ‘Londra one radio’ gli italiani in Uk vivranno un Sanremo ’24 speciale!

50 le candeline che spegne quest’anno Philip Baglini, ed è pronto al suo ritorno al Festival di Sanremo contestualmente alle 10 della London One Radio, creatura d’oltremanica da lui fondata e voluta sin dai primi passi verso il giornalismo. Da Pietrasanta (Lucca), ispirato veementemente al British Style, Baglini – che ha collabora sia con La Nazione che con Il Tirreno – ben 27 anni fa, sente la visione del grande passo dopo aver ‘raccontato’ il CERN di Ginevra, studiato letteratura e laureatosi in Fisica Nucleare presso l’Università di Pisa. Ma è la comunicazione che l’ha fatta da padrona e quella passione sconfinata per le “frequenze” a cui oggi si collega dalle verdi colline di Edimburgo. Dapprima fonda i magazine “Italoeuropeo” e “Vivilondra”, poi da alla luce – e dal nulla – a quella che è oggi la prima, unica e ufficiale emittente radiofonica per gli italiani nella capitale britannica, con ascolti che superano i 350mila utenti sparsi in mezza Europa. Molti i cantautori che si sono palesati ai suoi microfoni in questa storica decade, nata il 28 settembre 2014; da Giorgia a Zucchero, da Bocelli a Ligabue, alcuni anche per ritirare i prestigiosi “L1R Awards”, altri a cimentarsi negli studios del pioniere toscano della “Royal Family”. Un percorso intenso di emozioni, tutto da narrare e scoprire, perché alta rappresentazione del ‘London dream’, altroché vanto del Made in Italy nel mondo.

Le parole di Philip Bagnini…

Dal 2018 che seguiamo attivamente il Festival, ne abbiamo l’obbligo, ed essendo una Radio Italiana l’obbligo è doppio. Siamo all’estero, nello specifico a Londra, proprio per portare la nostra cultura musicale oltremanica. La Gran Bretagna, il mio amore. Già all’età di 6 anni c’era qualcosa che mi portava lì. Gli anni passavano e questo sogno si gonfiava sempre di più, fino alla sua realizzazione di oggi. Nel mentre dovevo assolutamente capire cosa fosse, e l’unico modo era prendere un volo e andarlo a scoprire di persona. E adesso ‘L1R’ è la prima radio italiana nazionale in UK. Dopo diversi progetti editoriali ho compreso che non c’era una radio per gli italiani a Londra. Letteralmente mi sono buttato, solo dopo aver attentamente studiato il mercato per 3 anni. Quest’anno soffiamo su 10 candeline, proprio nei 100 anni di radio. Coincidenza sicuramente non cercata, ma che sottolinea una strana sorta scritta nelle pagine del mio destino.

 

Era il 28 settembre 2014! Un giorno che non dimenticherò mai! Molti sono passati da qui: Morricone, la Carrà, Ligabue, Bocelli, Zucchero…. E tanto ancora faremo per continuare a crescere, seguendo la nostra filosofia: Il mondo può essere migliorato da una radio? La risposta e’ SI! Ed ora… pronti a sintonizzarci dall’Ariston con l’evento più importante della musica italiana.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci