20221112 2011
In evidenza, Italpress news

Il Lecce passa a Marassi, Sampdoria sempre più a fondo

GENOVA (ITALPRESS) – La Sampdoria crolla per l’ennesima volta in questo campionato, il Lecce vince al Ferraris (2-0) grazie ad un super Colombo (gol e assist) e si allontana in modo significativo dai quartieri bassi della classifica. Quarto ko consecutivo in casa per i blucerchiati, la partita della svolta diventa un altro capitolo nero di […]

GENOVA (ITALPRESS) – La Sampdoria crolla per l’ennesima volta in questo campionato, il Lecce vince al Ferraris (2-0) grazie ad un super Colombo (gol e assist) e si allontana in modo significativo dai quartieri bassi della classifica. Quarto ko consecutivo in casa per i blucerchiati, la partita della svolta diventa un altro capitolo nero di questa stagione. La posta in palio è altissima, così il primo scorcio di partita è soprattutto l’occasione per capire dove affondare il colpo. La Sampdoria è quella che mostra i muscoli per prima al 12′ con Gabbiadini, imbeccato dal diciannovenne Montevago, che si gira e cerca in diagonale l’angolo più lontano: l’ex Falcone si inventa in tuffo la parata dell’anno e mette in corner. Poi il Lecce incomincia a crescere cercando soprattutto soluzioni sulle corsie laterali come quella di Di Francesco al 26′ che si accentra ma il suo rasoterra finisce a lato. Ancora la squadra di Baroni è protagonista al 36′ con Strefezza: il suo calcio di punizione dal limite finisce di poco a lato. Il Lecce si conferma più propositivo e il vantaggio al 46′ è un premio meritato per i giallorossi. Villar sulla trequarti cerca il colpo di tacco dopo un contrasto ma il pallone invece finisce sui piedi di Colombo: il bomber si presenta davanti ad Audero e lo fulmina sul palo più vicino. Nella ripresa non bastano alla Samp gli ingressi di Verre e Caputo, Stankovic prova a dare più fantasia ma il Lecce ha la capacità di coprire bene gli spazi cercando di colpire i blucerchiati in contropiede. C’è anche un gol annullato a Di Francesco nel taccuino, questione di centimetri. Poi il nuovo entrato Banda vola via in solitudine ma si allunga troppo il pallone. Si riscatterà poco dopo, al 38′, quando viene imbeccato dal colpo di tacco di Colombo e batte Audero in uscita, chiudendo i conti.– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  +  36  =  40

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci