20221111 2269
In evidenza, Italpress news

Covid, Stabili i casi nell’ultima settimana. In calo terapie intensive

ROMA (ITALPRESS) – L’incidenza di nuovi casi di infezione da Covid in Italia è sostanzialmente stabile rispetto alla scorsa settimana. Rimane contenuto l’impatto sugli ospedali con tassi di occupazione dei posti letto nelle aree mediche e in Terapia Intensiva in lieve diminuzione. E’ quanto emerge dal bollettino settimanale emesso dal Ministero della Salute. I dati […]

ROMA (ITALPRESS) – L’incidenza di nuovi casi di infezione da Covid in Italia è sostanzialmente stabile rispetto alla scorsa settimana. Rimane contenuto l’impatto sugli ospedali con tassi di occupazione dei posti letto nelle aree mediche e in Terapia Intensiva in lieve diminuzione. E’ quanto emerge dal bollettino settimanale emesso dal Ministero della Salute. I dati evidenziano una incidenza in diminuzione e pari a 276 per 100.000 abitanti, rispetto alla settimana precedente che era 331 per 100.000 abitanti. La fascia di età che registra il più alto tasso di incidenza settimanale per 100.000 abitanti è la fascia d’età 70-79 anni con un’incidenza pari a 352 casi per 100.000 abitanti, in diminuzione rispetto alla settimana precedente. Continua a diminuire l’incidenza in tutte le fasce di età. L’età mediana alla diagnosi è di 54 anni, stabile rispetto alla settimana precedente. Nel periodo 19 ottobre-01 novembre 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,83 (range 0,77-0,91), in diminuzione rispetto alla settimana precedente e al di sotto della soglia epidemica. In lieve diminuzione il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva a livello nazionale, che si situa al 2,4% (219/9.187), rispetto al 2,5% (232/9.186) della scorsa settimana. Il numero di persone ricoverate in queste aree è in lieve diminuzione da 232 (01/11/2022) a 219 (08/11/2022). In lieve diminuzione il tasso di occupazione in aree mediche, che era al 10,0% (6.379/63.656) il giorno 08/11/2022, rispetto al 10,5% (6.658/63.606) il giorno 1/11/2022. Il numero di persone ricoverate in queste aree è diminuito da 6.658 (01/11/2022) a 6.379 (08/11/2022) con una diminuzione relativa del 4,2%. Nessuna Regione è classificata a rischio. (ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7  +    =  15

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci