dubai
Cronaca politica

Gli Emirati Arabi hanno annunciato un piano di assicurazione contro la disoccupazione 

Di Natalie Lindo
Diritti d’autore  euronews   –   Credit: Dubai

Gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato un nuovo programma di assicurazione contro la disoccupazione che fornirà sostegno finanziario ai lavoratori del settore pubblico e privato. Il nuovo regime obbligatorio entrerà in vigore all’inizio del 2023. Il costo dell’assicurazione contro la disoccupazione dovrebbe oscillare tra i 10 e 25 euro all’anno per la copertura di base. Il piano prevede il pagamento del 60% dello stipendio base del lavoratore fino a 5.000 euro al mese per un periodo fisso.

Il ministro delle Risorse Umane degli Emirati, Abdulrahman Al Awar, ha dichiarato che a beneficiarne saranno sia i cittadini che i semplici residenti. “Questa è sempre stata la natura del mercato del lavoro degli Emirati Arabi Uniti: è molto aperto, molto dinamico, molto attraente”, ha dichiarato il ministro a Euronews. La nuova misura non riguarda gli investitori, i lavoratori domestici, i lavoratori con contratti temporanei, i dipendenti di età inferiore ai 18 anni e i pensionati.

Per rimanere e vivere a Dubai è necessario un visto di residenza valido, legato al proprio status lavorativo. In base alle regole attuali i dipendenti espatriati che perdono il lavoro hanno pochi mesi di tempo per trovarne uno nuovo, altrimenti devono tornare nel loro Paese d’origine.

YouTube player

La nuova legislazione non si limita ad attirare i talenti, ma punta a trattenerli. Per l’avvocato Ludmila Yamalova il nuovo sistema, unito alle recenti modifiche alle leggi sull’immigrazione e sul lavoro, porterà cambiamenti fondamentali nel mercato del lavoro. “Credo che ogni Paese voglia attrarre i migliori talenti e trattenerli – dice Yamalavo -. Per fare questo è necessario avere una sorta di protezione e di benefit per i dipendenti e per le persone che vogliono davvero restare qui”.

Il sistema di assicurazione contro la disoccupazione mira a rafforzare la competitività del mercato del lavoro e a fornire un ombrello di sicurezza a lungo termine sia ai dipendenti che ai datori di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci